oltreconfine
2015

gli
eventi

Tra le pieghe di una vita

Il centenario della Grande Guerra nel libro di Sergio Boem

Nel centesimo anniversario dell’entrata nella Prima Guerra Mondiale dell’Italia, lo studioso Sergio Boem presenta in anteprima il volume “Tra le pieghe di una vita. Il Tenente Ingravalle e i dimenticati uomini del Valcamonica” edito dal Circolo Ghislandi. Con la partecipazione musicale della Corale “Madonnina del Monte”, l’esposizione delle sculture a tema dell’artista Nicola Ballarini e la proiezione delle fotogra e dei luoghi della guerra a cura di Alessio Domenighini. Introduce la serata Pier Luigi Milani, Presidente del Circolo Ghislandi.

Serata di letture sensibili

Serata di letture silenziose e delicate di libri per bambini rivolte a tutti gli adulti. Durante la serata verrà proposto un piccolo laboratorio bonsai.

In viaggio contro le mafie

I disabili in viaggio con “Libera” verso la Sicilia

Un viaggio per testimoniare la libertà oltre le barriere architettoniche, un viaggio per testimoniare la libertà contro la Ma a. L’associazione Libera Valle Camonica “Ida e Nino Agostino” e la Polisportiva Disabili di Valcamonica ci parlano del loro incredibile viaggio, da Breno a Palermo, con un gruppo di disabili attraverso l’Italia. Durante la serata, proiezione del video documentario “A ruota Libera” realizzato da Valerio Moncini.

Il dialetto camuno: una lingua da studiare

La tesi universitaria della Prof. Michela Cresci

Il dialetto è un veicolo che unisce le gene- razioni in un dialogo attraverso i secoli. Ma qual è il suo valore oggi? Recentemente l’università americana The Graduate Center City University di New York (CUNY) ha accolto la tesi di Dottorato dal titolo “La fonologia del Camuno: descrizione e spiegazione in Evolutionary Phonology” della Professoressa Michela Cresci, che dimostra come il dialetto camuno sia una lingua ricca di elementi di studio ma a rischio di estinzione.

La Comunicazione: futuro e prospettive

Il Museo della Stampa “Il Segno Tipogra co Lodovico Pavoni” con la promozione dei “Convegni del Museo” si propone di proseguire e aggiornare l’insegnamento che il Pavoni si era posto nel 1821 quando ha istituito la prima scuola di tipogra a in Italia. Ora “l’arte del tipografo” è scomparsa, sono cambiati gli “strumenti” ma non lo spirito che ci spingono ad adeguarsi alle nuove tecnologie, a noi il compito ora di proseguire la proposta formativa che dal Pavoni ha preso inizio e che continua ad essere attuale.

Gli ultimi pastori

Una serata dedicata ad un mestiere simbolo della Valle Camonica

Vivono la montagna e il paesaggio a stretto contatto, in un tutt’uno con la natura: i pastori, ormai una rarità sui nostri monti, sono stati per epoche il motore di un’economia contadina fatta di umiltà e di sacri cio. Il dvd “Frammenti di memoria. Ricordi da conservare e tramandare per raccordare la tradizione con l’innovazione” ci narra il loro mondo, tra interviste agli ultimi pastori e riprese della bellezza della natura. Ce ne parlano il curatore Franco Comella e alcuni testimoni diretti, con l’intervento dell’associazione “Coda di lana” che si occupa del recupero e riutilizzo della lana. La serata è realizzata in collaborazione con il Bio-Distretto di Valle Camonica. Modera il giornalista Andrea Richini.

Aussie forever

L’Australia e la nuova emigrazione

I dati uf ciali rivelano che lo scorso anno ben 30.000 italiani sono emigrati in Australia a cercare la fortuna. Perché questo paese? Cosa può offrire l’Australia ad un “nuovo migrante”? Michelle Belotti ci porta a fare un tour presentando la sua recente pubblicazione “Aussie Forever”, diario di un viaggio ricco di sorprese. In dialogo con lei, alcuni giovani migranti artognesi e camuni che, collegati in diretta via skype, ci racconteranno la propria esperienza lontano da casa.

La “Funsciù” di Gianico
La “Santa Crùs” di Cerveno

Attraverso le immagini e il racconto di alcuni protagonisti

La religiosità rappresenta uno dei tratti caratteristici dell’identità della Valle Camonica, con il suo insieme di pratiche, credenze e riti sempre in bilico tra il sentire popolare e la solennità sacra. Esempi grandiosi di questo “sentire” sono la Funsciù di Gianico e la Santa Crus di Cerveno, protagoniste di questa serata attraverso la proiezione di documentari, immagini fotogra che e le testimonianze dei protagonisti che ne curano ogni aspetto tramandando alle nuove generazioni una tradizione secolare.

L’orizzonte di K.

Spettacolo teatrale su Franz Kafka

Gli attori dello spettacolo teatrale dal titolo “L’orizzonte di K.”, attraverso la lettura e l’interpretazione di tre racconti dello scrittore Franz Kafka hanno l’intenzione di condurre lo spettatore alla conoscenza di un autore che dà voce a qualcosa di sepolto in noi che preme per venire alla luce. “Un sogno”, “Davanti alla legge” e “11 gli” mescolati con citazioni tratte dai libri “La metamorfosi” e “Il processo” danno vita a qualcosa appunto di ‘kafkiano’, di indicibile, addirittura di mostruoso, che solo attraverso la parola di un artista può essere evocato e quindi in qualche modo controllato, esorcizzato, ammansito.

Viaggio in Vietnam

Modi diversi di vivere un paese in via di sviluppo

Una serata dedicata al Vietnam, un paese ricco di storia arcaica e recente che si affaccia sulle sfide del nostro tempo. A raccontarlo, attraverso parole e immagini, due gruppi di turisti che hanno vissuto in modo diverso la sua realtà, fra le bellezze del passato e le s de del futuro.

L’Italia su due ruote

Diario di viaggio dalla Lombardia alla Sicilia in bicicletta

L’Italia vista col valore aggiunto della lentezza. 16 universitari in viaggio su due ruote, da Orzinuovi a Modica, attraverso 11 tappe ricche di colori e sapori: fra parole e fotogra e, una serata dedicata ad un modo di viaggiare rispettoso del paesaggio e dello stare insieme.

comune di
gianico

comune di
darfo boario
terme

comune di
pian camuno

comune di
angolo terme

comune di
rogno

comune di
costa volpino

comune di
pisogne